Tuesday

Opus 8 Contents

OPUS 8





TITLE: Arie
PUBLISHER: Francesco Magni, called Gardano, Venice
DATE: 1664
DEDICATION: Sophia, duchess of Braunschweig and Lüneburg



Sofia as Dowager Ernst Augustus, Elector

LOCATIONS: D: Ful. I: Baf, Bc (BB 422). RISM A/I (S6989).
   8:05 ms in I: MOe (Mus. E. 230)
FACSIMILE: Bologna: A.M.I.S Forni reprint, 1970; Cornetto
  digital version of D:Ful MS through Google Books
MODERN EDITIONS: see below


DEDICATION TEXT:
Consacrate
ALL' ALTEZZA SERENISSIMA
DI MADAMA SOFIA
Duchessa di Bransvich, e Luneburg, nata Principessa
Elettorale Palatina.
Opera Ottava.
IN VENETIA MDCLXIIII. Apresso Francesco Magni dello Gardano
~ MADAMA SERENISSIMA ~
Vola per tutta Europa con tanto applauso sovra l’ali dell’immortalità il nome Serenissimo di V A [Vostra Altezza], che per publicarlo maggiormente non ha più Trombe la Fama, ne più voci la Gloria: onde non più stupore, s’anco un ingegno di Nottola a tanto nome si scuota, già che à V A, che è ammirata per la Pallade dell’Universo, non desdirà, come tale il vederselo à piedi.
     
La maraviglia dopo, che hebbe fortuna di conoscere l'A V, più non si partì dall'Auguste soglie d'Hanovure, e giurò ch'in una Sola SOFIA stava accolto quanto d'Heroico, di maestoso, e di vago vidde né trascorsi, e né presenti secoli il mondo.
      Ecco dunque, che tratta dalle singolari Virtù di V A. ardisco di consecrare al suo Regal Genio queste musiche Note, proprie, anzi dovute al Nume del suo gran merito, che dando ricovero ne suoi Regii Alberghi alle muse fà sentire alle Sirene dell'Adria le voci de più esquisiti Cantanti; godendo, che sì come gl'Atavi Suoi Gloriosi hanno sotto il Britannico, e Teutonico Cielo fatte germogliare le palme, e le Corone, così hora si rimirino circondate altre si à V A le choime
d'Allori. Aggradisca humilmente la supplico questa humile mia oblatione, degnandola dell'aspetto favorevole della Sua Serenissima gratia, pregando il Cielo à guardare lungamente l'A V per esemplare, e Idea delle Prencipesse, e Regine
Di V A Serenissima
Humilis, Devot. & osseq. serva
Barbara Strozzi

- - - - - - - - 
MOST SERENE MADAME,
      On the wings of immortality, and with the praise of Europe she flies. Trumpets do not do sufficient justice, nor can voices glorify enough, the immortal name of V[ostra] A[ltezza]. Is it not a wonder, that the earthshaking name of V.A. is admired as the Pallas of the universe, from her feet to that mind greater in wisdom than any owl.
     And so it is such a marvelous fortune to know V.A. More noteworthy, even than her role on the august and majestic throme of Hanover, is that SOFIA can be judged to unite heroism, majesty, and charm. Never before, in all the world's centuries, has there been such a one.
     Thus, by means of that singular virtue that deigns to accept, I consecrate these musical notes to that royal genius. So that she may at last be properly praised and, as the great gods, recover something of that former royal abode and glory, and as if in the role of the Muses, listen to the sirens, those most exquisite voices of the Adriatic. Rejoicing, as were the palms and crowns sown beneath the heavens of Britain and Germany, now to once again see the laurels encircling the brow of V.A. In humility, I hope that she is pleased with my humble offering and will deign to grace me with that faultless aspect of her most serene grace; praying to heaven to forever guard V.A., the ideal of princesses and queens.

To Your Most Serene Highness,
from her most humble, devoted, and obsequious servant,
Barbara Strozzi

trans Randall Wong







CATALOG
NUMBER
TITLE FIRST LINE / SUBTITLE POET INSTR FACSIMILE MODERN ED.
8.01 Cieli, stelle, deitade, or chi distempra
Giuseppe Artale
s, bc
Rosand; AMIS; Cornetto
Wong
8.02

E giungerà pur mai


Giuseppe Artale

s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.03

Hor che Apollo è a Teti in seno

Serenata con violini


s, bc, 2 vln
Rosand; AMIS; Cornetto

CorDonato; Glickman/Wong;
Straus; Wong; Gower-Smith
8.04

L'astratto

Voglio sì, vo' cantar

Giuseppe Artale

s, bc

Rosand; AMIS; Cornetto

CorDonato; Glickman/Wong;
Kolb; Sachs; Wong
8.05

Aure giacche non posso


Aurelio Aureli

s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.06

Che si può fare



s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.07

Luci belle, deh, ditemi perchè


Sig. Brunacci

s, bc

Rosand; AMIS;
Cornetto
CorDonato; Wong
8.08

Non c'è più fede



s, bc

Rosand; AMIS; Cornetto

CorDonato; Vatielli; Wong
8.09

E pazzo il mio core



s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.10

Tu me ne puoi ben dire



s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.11

Ferma il piede



s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong
8.12

Donne belle


Sig. Brunacci

s, bc

AMIS; Cornetto
CorDonato; Wong

Opus 7 Contents

OPUS 7










TITLE: Diporte di Euterpe, overo Cantate & Ariette a Voce Sola
PUBLISHER: Francesco Magni, Venice
DATE: 1659
DEDICATION: Nicolò Sagredo, procurator of San Marco and future Doge of Venice
LOCATIONS: GB: Gu. I: Bc (BB368). US: Wc (M1490.S82D5). RISM A/I (S6988), OCLC (micro. 1302558), NUC (micro. NS1012664-5)
FACSIMILE: Archivum musicum, La cantata barocca 3, Edizioni scelte, Florence, 1980.
Cornetto
Eight of the 15 are in Rosand
MODERN EDITIONS: All included in Cor Donato Editions Opus 7, Complete Works. Others,  see below


DEDICATION TEXT:
Consecrata
All' Illustrissimo et Eccellentissimo Signor Nicolo Sagredo

cavalier e procurator di San Marco, & Ambasciator
Estraordinario Alla S. Di N. S. Alessandro VII


In Venetia MDCLVIIII

Illustrissimo et eccellentissimo Signor Mio Patron Col..mo
Consacrava il misterioso Egitto al Nume dell' eloquenza le lingue, ed io dedico ad' un Mercurio, che tiene la prudenza delle serpi, non già alla mano mà nel capo, queste harmoniche note, che son lingue dell'Anima, ed istromenti del core; dissi ad un Mercurio? e ben per tale fù riconosciuta V.E: più d'una fiata dal Germanico Giove, all'hor che per affissarsi nel suo gran merito l'Aquila Austriaca hebbe d'huopo di doppia fronte: onde à ragione l'E.V: dopo la Legatione di Alemagne passò con titolo d'oratore estraordinario alle Corte di Roma, per far conoscere, ch'un tanto personaggio era sol degno di comparire inanti à i Cesari, e al gl'Alessandri: Fù Favola, ch'un Hermete Trimegato inventasse la Musica, è però vero che l'E.S. se non è stata un Trimegisto nell'inventarla, è stato un Hermete nell'aggrandirla, beneficando con regia munificenza chi la possiede. Ne fanno fede i miei poveri Lari favoriti e protetti con profuse gratie dall'E.V. lo fanno i Cantori Romani, sommersi à punto come Sirene entro mari di Gratie, perlo che à lei come à mio Dio Tutelare, offro queste canzoni, supplicandola à non isdegnarle, benche sian aire posciache accolte dalla benignità di V.E. Ancorche arie sapranno come nel portico d'Olimpia, che trammandava le voci settuplicate, un giorno à gloria del nome Sagredo farsi centuplicate, e qui resto con tutta humiliatione.
Di V.E:
Humilissima e Devotissima serva
Barbara Strozzi




CATALOG NUMBER TITLE FIRST LINE POET INSTR FACSIMILE MODERN ED
7.01
Sino alla morte


Sebastiano Baldini

s, bc

Rosand; AM; Cornetto

CorDonato;
Sachs; Mardinly
7.02
Lamento

Appresso ai molli argenti

Gio. Pietro Monesi

s, bc

Rosand; AM; Cornetto

7.03
Fin che tù spiri, spera


Rottilio Lepidi

s, bc

Rosand; AM; Cornetto

CorDonato; Mardinly 
7.04
Lamento

Lagrime mie, a che vi trattenete

Pietro Dolfino

s, bc
AM; Cornetto
CorDonato; MacClintock
(keyboard realization)
SachsLandriscina; Frisch 
7.05
Non volete ch'io mi dolga?


Pietro Dolfino

s, bc

Rosand; AM; Cornetto
CorDonato, Mardinly
7.06
Così non la voglio


Marc'Antonio Corraro

s, bc
AM; Cornetto CorDonato; Mardinly
7.07
Pensaci ben mio core


Marc'Antonio Corraro

s, bc
AM; Cornetto CorDonato; Mardinly; Jacobi
7.08
Per un bacio


Francesco Piccoli

s, bc
AM; Cornetto CorDonato
7.09
Tradimento


Giorgio Tani

s, bc
AM; Cornetto
CorDonato; Magner;
Mardinly
7.10
Mi fa rider


Gio. Pietro Monesi

s, bc
AM; Cornetto CorDonato
7.11
Basta così, v'ho inteso!


Sig. Pellicani

s, bc

Rosand; AM; Cornetto
CorDonato; Mardinly
7.12
Sete pur fastidioso


Marc'Antonio Corraro

s, bc
AM; Cornetto CorDonato
7.13
Appena il sol con le sue chiome belle


Pietro Dolfino


s, bc

Rosand; AM; Cornetto
CorDonato
7.14
Che v'ho fato, o luci, dite


Pietro Dolfino

s, bc

Rosand; AM; Cornetto
CorDonato; Mardinly
7.15
Non occorre ch'io ci pensi


Nicola Beregani

s, bc

Rosand; AM; Cornetto
CorDonato; Mardinly

Opus 6 contents

OPUS 6














TITLE: Ariette a Voce Sola, Opera Sesta
PUBLISHER: Francesco Magni, called Gardano, Venice
DATE: 1657
DEDICATION: Francesco Carafa, prince of Belvedere and Marchese of Anzi
LOCATIONS: I: Bc (BB367). RISM A/I (S6987), OCLC (micro. 11383577)
FACSIMILE: Cornetto; all but 6.17 are in Rosand
MODERN EDITIONS: Complete Works-Cor Donato Editions; 6.04 in Straus, 6.17 in Dellal and as below.


TEXT OF DEDICATION:













Illustrissimo et eccellentissimo Signor et Patron mio Col.mo
Non è vulgare la gloria, ch’io mi prometto da questi miei musici componimenti per la superba livrea, che portano d’humilissimo ossequio al Nome glorioso di Vostro Eccellentissimo di che ella medesima si compiacque investirli quando benignamente ascoltandoli gli degnò del suo magnanimo gradimento, e non isdegnò per renderla più vistosa, vinta la materia dal lavoro, con pretioso vantagio fregiarla d’alcumi suoi poetici ccontratagli, e ricami, nè quali trattenendosi alle volte per diporto de gl’attributi più ferii fà vedere, ch’il primo fior de gl’anni s’è stagionato in quel frutto di virtù sollecita, che nell’età più tarda anche ben dirado matura. Onde può l’Eccellentissimo Vostro con piètastoso passeggiar le gallerie de gl’avi non men per fama, che per famiglia Heroi, riconoscendoli non come da chi riceva, mà più tosto à chi accresca ornamento e splendore. In tanto riconosca ancora trà il numero de suoi otii virtuosi questi pochi numeri, e note di musica, humanamente l’accolga, generosamente li protegga, mentr’io son sicura, che non faranno un mal sentire sotto gl’ausitii d’un Belvedere, e qui con profonda riverenza me l’inchino.
Di Vostro Eccellentissimo












Devotissima & obligatissima serva
Barbara Strozzi








CAT #
TITLE
FIRST LINE
MODERN EDs
6.01

Pensiero troppo audace
Se ne vola il mio pensiero
6.02

Amante fedele
Non pavento io non di te
Cor Donato; Landriscina
6.03

Amante segreto
Compatite al mio gran fallo
6.04

Soliloquio alli suoi pensieri
Dessistete omai, pensieri
Cor Donato; Straus
6.05

Parla alli suoi pensieri
Miei pensieri, e che bramante?
Cor Donato; Magner, Ritchey
6.06

B.D. che dice al'amante, speranze vane
Vane le mie speranze?
6.07

Bando d'amore
Amore è bandito
6.08

Non vuole amar più
Bel desio che mi tormenti
6.09

Lilla crudele
Lilla mia, non ti doler
Cor Donato; Ritchey
6.10

B.D. che batte il focile
Respira, mio core
6.11

Val esser costante
Rissolvetevi pensieri
Cor Donato; Mardinly, Tonalli
6.12

A Lilla che si dole ch'io non l'amo
Lilla dici ch'io non t'amo
Cor Donato; Ritchey
6.13
Barbara crudeltà
Non ti doler mio cor
Cor Donato; Landriscina,Ritchey, Mardinly,
6.14

Cantata. Amante ravveduto
Chiudi l'audaci labra
6.15

Instabilità di Filli
Filli mia che mi feri
6.16

Amante loquace
Chi brama in amore
6.17
Duetto. Soprano, e mezzo Soprano
Sospira, respira
Cor Donato; Collins, Dellal, Landriscina
6.18

Se volete così me ne contento
Se volete così me ne contento

Opus 5 Contents

OPUS 5
see Opus 5 texts and translations















TITLE: Sacri Musicali Affetti, Libro I
PUBLISHER: Gardano, Venice
DATE: 1655
DEDICATION: Anna of Austria, Archduchess of Innsbruck
LOCATIONS: PL: Wru. I: VE0091 (Fondazione Giorgio Cini S-6986, microfilm). RISM A/I (S6085), OCLC (micro. 11484274)
FACSIMILE: NY: Da Capo Press, 1988; Cornetto
MODERN EDITIONS: see below


TEXT OF DEDICATION:
Perche tù ò mio Cuore, che ti portasti ardito alle più grandi Altezze, t’incamini si timido à quella, à cui queste carte già consacrasti? T’intendo si’ perche essendo tù in me stessa, non puoi haver sensi à mè nascosi: Fosti altre volte invitato, e quella mano, che ti sù porta al camino, t’assicurò l’ascesa: mà nè men cauto sei di presente, se ben tù miri, che non vacilla quel piede, che per saldi fondamenti si và conducendo.
Là catena del Fato, che partendosi dalie stelle à quelle ritorna, mostra, che quest’ ordine delle cose hà la sua uniformita, dalla quale à ben regolarti, non si travia.
Posaron le mie Primitie musicali in uno de gli Asili della virtù, ricevute e gradite dalla Serenis. Di Firenze.
Se nell’altro Serenissimo Asilo tì ricovran le mie sacre Primitie, ch’è la GRAND’ ANNA AUSTRIACA D’INSPRUCH a quella Cognata, chi niegherà che con ragionevol uniformità tentino quest’ascesa?
Mà quai rimproveri dà te sento? Non è (tù mi dici) dà ponderar le ragioni, ove una retta via apre libero il sentiero alla virtù: Là virtù d’altrove sbandita corre d’ogni parte per ricovrarsi a questa nuova, e Gran Mecenate, che non grande per l’adherenza d’Auguste, ma ella medemma Augusta con Tromba di vera Fama indìce più degne ricetto al Parnaso.
Son questi i motivi del cuore: la ricevo timorosa, gli odo confusa, e già che tanto non m’arestan le debolezze di Donna, che più non m’inoltri il compatimento del Sesto, sopra lienissimi fogli volo devota ad’inchinarmi.





CAT #
TITLE
INSTRUMENTS
MODERN EDITIONS
5.01
Mater Anna
s, bc
Cor Donato; Mardinly
5.02
In medio maris
a, bc
Cor Donato; Magner, Collins
5.03
Gaude Virgo
s, bc
Cor Donato; Collins
5.04
Salve sancta caro
s, bc
5.05
Hodie oritur
s, bc
5.06
Erumpebat
a, bc
Cor Donato; Collins, Magner
5.07
O Maria
s, bc
Cor Donato; Dellal; Collins
5.08
Parasti in dulcedine
s, bc
5.09
Erat Petrus
s, bc
5.10
Surgite, surgite
s, bc
Cor Donato; O'Drisceoil
5.11
Salve Regina
s, bc
Cor Donato; Collins
5.12
Nascente Maria
s, bc
Cor Donato; Collins
5.13
Oleum effusum
s, bc
Cor Donato; O'Drisceoil
5.14
Iubilemus
s, bc